Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Logitech ha ricevuto una lettera di avvertimento da parte della Borsa americana a causa dell'inchiesta interna avviata sulla sua contabilità: la situazione attuale della multinazionale vodese specializzata nelle periferiche per computer non è infatti conforme alle regole dell'indice Nasdaq. Lo indica oggi la stessa Logitech in una nota, precisando che l'avvertimento non ha effetti immediati.

Lo scorso 22 maggio, la società vodese aveva annunciato un ritardo nella pubblicazione dei conti 2013/14 (chiusisi a fine marzo) a causa di un'inchiesta interna relativa alla contabilità degli anni precedenti. La questione è oggetto anche di un'inchiesta da parte dell'autorità di sorveglianza della Borsa statunitense (SEC).

In una nota odierna, Logitech afferma di disporre di 60 giorni per presentare al Nasdaq un piano di come intenda conformarsi alle regole relative alla presentazione dei conti. Qualora la sua proposta venisse accettata, la società beneficerebbe di tempo supplementare per regolarizzare la propria situazione.

Logitech prevede di pubblicare i conti 2013/2014 "il più presto possibile", precisa nel comunicato.

Lo scorso 24 aprile Logitech aveva annunciato un utile netto di 75,5 milioni di dollari (66,8 milioni di franchi), contro una perdita di 225,6 milioni un anno prima. Il fatturato è cresciuto dell'1% a 2,123 miliardi di dollari.

SDA-ATS