Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Forte aumento della redditività per Logitech: la multinazionale vodese specializzata nelle periferiche per computer ha realizzato nel terzo trimestre del suo esercizio 2014/2015 un utile netto di 62,8 milioni di dollari, a fronte dei 47,9 milioni di un anno prima (+19%). Il risultato operativo Ebit è passato da 17 a 42 milioni.

Il volume d'affari (non GAAP) è cresciuto dell'1%, a 634,2 milioni di dollari, indica un comunicato odierno della multinazionale. Al netto degli effetti di cambio la crescita è stata del 4%. Il risultato operativo Ebit è stato di 76 milioni di dollari. Calcolato secondo le norme contabili americane US-GAAP, esso ammonta a 64,7 milioni (+18%). Le spese, rispetto ad un anno prima, sono passate da 161,7 a 166,6 milioni.

Su nove mesi, l'utile netto di Logitech è quasi raddoppiato, passando da 63 a 118,6 milioni di dollari; le vendite sono rimaste praticamente stabili, a 1,65 miliardi. Nel periodo in rassegna l'utile operativo è salito da 70 a 129 milioni di dollari.

Citato nel comunicato, il CEO di Logitech Bracken Darrell si è rallegrato della solida performance trimestrale, superiore non solo alle attese del gruppo ma anche a quelle degli analisti.

Logitech ha comunque rivisto al ribasso le sue previsioni per quanto riguarda il fatturato. Alla luce dell'apprezzamento del dollaro, il gruppo prevede per l'intero esercizio 2014 vendite per 2,11 miliardi, contro i 2,16 miliardi ipotizzati in precedenza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS