Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Logitech intende migliorare la sua redditività: il gruppo vodese attivo nella produzione di periferiche per l'informatica taglierà 140 posti di lavoro, ovvero il 5% degli effettivi non direttamente attivi nella produzione. Lo indica oggi l'azienda in una nota.

Già in gennaio, in occasione della presentazione dei dati del terzo trimestre dell'anno 2012/2013, il Ceo di Logitech Bracken Darrell aveva definito "inaccettabili" le cifre relative al fatturato (sceso del 14% a 615 milioni di dollari) e aveva annunciato provvedimenti per rendere l'impresa più redditizia. Il gruppo sta sviluppando nuovi prodotti, basati sul successo crescente di tablet e smartphones: saranno lanciati già nel corso di questo trimestre, aveva promesso Darrell.

Nel terzo trimestre del suo esercizio 2012/2013 Logitech aveva accusato una perdita netta di 195 milioni di dollari (181,5 milioni di franchi). Nello stesso periodo dell'anno precedente aveva registrato un utile netto di 55 milioni di dollari.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS