Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente del Consiglio degli Stati Filippo Lombardi (PPD) ha incontrato oggi a Roma il presidente del Senato italiano Pietro Grasso. Durante i colloqui si è discusso di relazioni bilaterali, di politica dei trasporti, dell'Expo 2015 di Milano e del foro di dialogo tra Italia e Svizzera previsto nel 2014 nella Confederazione.

Lombardi e Grasso hanno anche affrontato il tema della ripresa dei negoziati per un accordo fiscale tra la Svizzera e l'Italia. Le discussioni erano iniziate sotto il governo Monti ma dopo la caduta del governo nel dicembre 2012 erano state sospese.

Sia sul versante italiano che su quello svizzero c'è il desiderio di riprendere al più presto i negoziati. La speranza è che i colloqui possono iniziare entro la fine di quest'anno nuovo, ha dichiarato Lombardi in una conferenza stampa a Roma.

Oggi nella capitale italiana si è parlato molto anche di trasporti e in particolare della linea ferroviaria Mendrisio-Varese, il cui cantiere era stato interrotto negli ultimi mesi, e dei lavori sulle tratte di accesso in Italia ad Alptransit. Questi due progetti sono molto importanti per la Svizzera, ha sottolineato Lombardi spiegando che occorre maggiore coordinazione tra i due Paesi. L'11 dicembre è per altro previsto un incontro tra la ministra dei trasporti elvetica Doris Leuthard e il ministro italiano delle infrastrutture Flavio Zanonato.

Lombardi ha anche evidenziato il forte interesse della Svizzera all'Expo 2015. La Confederazione è stato il primo Paese ad aver ufficializzato la sua presenza al grande evento che si svolgerà tra maggio e ottobre del 2015. Nella prossima primavera dovrebbe iniziare la costruzione del padiglione elvetico, ha dichiarato Lombardi.

A livello parlamentare, Svizzera e Italia intrattengono relazioni regolari tramite le Delegazioni di amicizia e gli incontri tra i Presidenti delle rispettive Camere. L'ultimo incontro risale alla primavera del 2009, quando l'ex presidente del Consiglio nazionale Chiara Simoneschi-Cortesi (PPD) si era recata a Roma per incontrare l'allora presidente della Camera dei deputati Gianfranco Fini.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS