Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un'immagine mostra il palazzo Pirelli a Milano dopo lo schianto del Piper (foto d'archivio).

KEYSTONE/AP/LUCA BRUNO

(sda-ats)

Cerimonia ufficiale a palazzo Pirelli a Milano per ricordare due delle tre vittime dello schianto aereo del 18 aprile del 2002, quando un Piper si abbatté sulla facciata del palazzo.

Nell'incidente morirono due avvocatesse della Regione, Annamaria Rapetti e Alessandra Santonocito, e il pilota, Luigi Fasulo.

La cerimonia, alla presenza dei familiari delle due vittime e del presidente del Consiglio Regionale, Raffaele Cattaneo, si svolge al 26esimo piano, denominato "Piano della Memoria", dove una targa ricorda appunto le due avvocatesse.

Alle 17:47 del 18 aprile 2002 il Piper si schiantò, per deliberata volontà di Fasulo, contro la facciata del Pirellone. Nella tragedia rimasero ferite una settantina di persone. Annamaria Rapetti, di Lodi, aveva 40 anni, Alessandra Santonocito, di Milano, ne aveva 39.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS