Navigation

Lombardia promette: entro 2013 completata laArcisate-Stabio

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 settembre 2010 - 09:51
(Keystone-ATS)

MILANO - Entro il 2013 sarà completato il nuovo collegamento ferroviario transfrontaliero Arcisate-Stabio. Lo ha confermato l'assessore regionale lombardo alle Infrastrutture e Mobilità, Raffaele Cattaneo, durante un sopralluogo ai cantieri che ha effettuato ieri poemriggio con i sindaci del territorio, i tecnici e l'impresa appaltatrice.
"Ho voluto questo sopralluogo - ha detto Cattaneo - per dimostrare con i fatti che i lavori sono in corso e procedono regolarmente. Chi diceva che dopo un anno dall'inaugurazione non vedeva ancora il movimento dei cantieri adesso dovrà ricredersi".
"Non vorrei che tra qualche giorno - ha ironizzato Cattaneo - queste stesse persone dicessero che c'è troppo movimento. Nel luglio dello scorso anno abbiamo posato la prima pietra dell'opera per procedere poi con le attività preliminari incluse nel cronoprogramma che, ribadisco, stiamo rispettando. Per la fine del 2013 i lavori saranno conclusi".
"Siamo in gara con gli amici del Canton Ticino - ha scherzato Cattaneo - una gara che vogliamo vincere e, sono sicuro, non faremo fare brutta figura agli italiani".
"Il lavoro fatto in questi mesi - ha concluso Cattaneo - è stato gestito con la massima attenzione anche nei rapporti con il territorio e i sindaci coinvolti. Lo stesso progetto è stato rivisto diverse volte in modo da renderlo il più rispettoso possibile dell'ambiente in cui si inserisce. Questo territorio dimostrerà che è possibile coniugare il miglioramento della qualità della vita, garantito dalla nuove infrastrutture, con il rispetto del paesaggio".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.