Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Cifre al ribasso per Lonza nel primo semestre 2015. L'impresa chimica ha visto l'utile netto diminuire del 20,7% su base annua a 111 milioni di franchi. Presso il sito di Visp, in Vallese, è ora previsto il taglio di 90 impieghi.

A livello operativo, l'EBIT è sceso del 10,7% a 192 milioni di franchi, ha indicato oggi l'azienda. Il giro d'affari è in compenso cresciuto del 5,8% a 1,9 miliardi.

Le due principali divisioni, Specialty Ingredients e Pharma & Biotech, hanno realizzato solidi risultati e sono sulla buona via per raggiungere gli obiettivi di crescita, ha sottolineato il gruppo basilese.

Lonza ha subìto particolarmente la forza del franco, che ha colpito in particolare il sito di Visp. Proprio per compensare gli effetti di questa situazione è stato deciso il taglio di 90 posti di lavoro.

L'azienda chimica ha confermato gli obiettivi annuali. La direzione mira a una crescita del giro d'affari così come ad una progressione dell'utile operativo di base di almeno il 5% a tasso di cambio costante.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS