Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il gruppo chimico basilese Lonza ha guadagnato un po' di meno nel primo semestre 2012 rispetto a un anno fa. L'utile netto ammonta a 94 milioni di franchi, in calo del 3,1% rispetto ai primi sei mesi del 2011, pur con un balzo del fatturato del 64,6%, a 1,96 miliardi di franchi.

A livello operativo, l'utile prima di interessi e imposte (Ebit) è cresciuto del 23,5% a 168 milioni di franchi, ma il margine Ebit si è deteriorato, risultando del 8,6% contro l'11,4% nel primo semestre 2011, indica il rapporto semestrale pubblicato oggi.

Il forte aumento del fatturato è da mettere in relazione principalmente con l'acquisto l'anno scorso della società americana Arch Chemicals per 1,4 miliardi di dollari (1,25 miliardi di franchi al corso di allora). Questa operazione ha pure accresciuto fortemente gli effettivi del gruppo, passati da 8306 persone a 11'084 (+33,4%) alla fine del periodo in rassegna.

Per l'insieme del 2012, lonza punta a una crescita del livello ebit del 10-15% rispetto al 2011.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS