Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il numero di richiedenti asilo ospitati a Losanna non deve superare il 22,2%. È quanto chiede la sezione locale dell'UDC che, per l'occasione, ha lanciato una petizione in tal senso.

Per i democentristi, la forte pressione migratoria non consente di integrare al meglio queste persone.

La raccolta delle sottoscrizioni, avviata oggi a una settimana dalle elezioni federali, è la risposta della sezione losannese alla recente apertura di un centro di accoglienza a l'Auberge du Chalet-à-Gobet, una struttura alberghiera con stanze costruita alla fine del XVIII secolo sull'area in cui si trovava il vecchio ospizio di santa Caterina.

Attualmente, secondo la locale sezione dell'UDC, Losanna ospita oltre il 30% di richiedenti asilo attribuiti al Canton Vaud, mentre il limite è fissato al 22,2% (percentuale calcolata sulla popolazione residente). Non spetta più ai contribuenti losannesi sobbarcarsi la politica di apertura illimitata voluta dalle autorità, si legge nel testo che accompagna la petizione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS