Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NDUISBURG - Sale a 19 il bilancio dei morti nella tragedia alla Love Parade di Duisburg. Resta invece stabile a 340 il numero di feriti. La polizia, almeno fino al primo pomeriggio, non prevede di fornire indicazioni sulle generalità delle vittime di ieri della Love Parade nella città tedesca. Lo ha riferito un portavoce.
"Non forniremo informazioni prima di essere sicuri che i parenti siano stati informati", ha detto all'ANSA il portavoce segnalando che per mezzogiorno è stata indetta una conferenza stampa, che si prevede molto lunga. Anche dal numero telefonico d'emergenza (0049 203 94 000) messo a disposizione dei parenti delle vittime non è possibile ottenere informazioni.
Ma le le autorità di Roma, dell'Aja e di Canberra hanno annunciato che tra le 19 vittime figurano un'italiana, un olandese ed un'australiana.
Secondo la ricostruzione ufficiale il dramma è avvenuto alle 17:00 in un tunnel che costituisce l'accesso all'ex stazione merci della vecchia acciaieria, ove si svolgeva la festa techno che tradizionalmente attira quasi un milione e mezzo di giovani da tutta Europa.
Numerosi testimoni hanno detto che il tunnel, 200 metri di larghezza per 30 di raggio, costituiva il principale punto di passaggio per giungere al centro della festa e il panico è scoppiato quando migliaia di persone per motivi imprecisati sono rimaste bloccate dentro al tunnel.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS