Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Se per i sindacati è eccessiva, per le assicurazioni è insufficiente la riduzione del tasso d'interesse minimo LPP dall'1,75% all'1,25% decisa oggi dal Consiglio federale per l'anno prossimo.

"Una riduzione più consistente sarebbe stata appropriata", scrive in una nota l'Associazione Svizzera d'Assicurazioni (ASA), alla quale, secondo il suo sito web, sono affiliate 77 piccole e grandi società assicurative con più di 50'000 dipendenti in Svizzera.

Tanto più - aggiunge - che la Commissione federale della previdenza professionale aveva segnalato che un tasso minimo dell'1,25% per il 2016 "era un massimo".

Non bisogna dimenticare - conclude l'ASA - che le istituzioni di previdenza non possono utilizzare l'integralità dei rendimenti realizzati per la remunerazione minima, poiché devono anche costituire riserve di fluttuazione di valore e costituire accantonamenti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS