Navigation

LU: arrestato 80enne, ha rapinato una banca dieci giorni fa

Il rapinatore all'opera in una foto diffusa dalla polizia lucernese Keystone/LUZERNER POLIZEI/ sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 09 gennaio 2018 - 16:58
(Keystone-ATS)

È un uomo di 80 anni, non conosciuto dalla polizia, l'uomo che dieci giorni or sono ha rapinato una filiale della banca Raiffeisen a Meggen (LU), non lontano da Lucerna. Le manette sono scattate ieri al suo domicilio e la gran parte della refurtiva è stata recuperata.

Stando a quanto indica oggi la procura cantonale l'uomo è reo confesso. Nei suoi confronti è stata chiesta la detenzione preventiva.

La rapina era avvenuta il 29 dicembre poco prima delle 10.00. Un uomo con il volto coperto aveva chiesto e ottenuto denaro da un'impiegata ed era poi fuggito a piedi. Nei filmati della video-sorveglianza non è visibile alcuna pistola: riguardo a questo aspetto sono ancora in corso accertamenti, ha spiegato all'ats un portavoce della procura. Nell'abitazione dell'anziano rapinatore è stata ritrovata la gran parte del bottino, ma nessuna arma da fuoco.

L'uomo è stato identificato grazie ad approfondite indagini e al momento dell'arresto non ha opposto resistenza, ha precisato l'addetto stampa. Non era noto alle forze dell'ordine e non è ancora chiaro il movente del suo gesto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo