Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Uno dei due gemelli trovati senza vita poco prima di Natale in un'abitazione di Lucerna era nato morto, l'altro probabilmente è stato ucciso dalla madre, una 20enne di origine serba.

La notizia, pubblicata dal quotidiano "Neue Luzerner Zeitung" è stata confermata dal portavoce del Ministero pubblico lucernese Simon Kopp. I corpicini vennero scoperti dopo che la donna, nella notte tra l'11 e il 12 dicembre, si era recata in ospedale accompagnata dai genitori, per e un'emorragia. I medici si erano allora accorti che aveva partorito e avevano avvertito la polizia.

Interrogata dagli agenti, la giovane aveva ammesso di aver partorito qualche giorno prima e aveva parlato di un bambino morto. Una pattuglia recatasi nell'abitazione della donna aveva trovato un neonato senza vita in una delle stanze, poi il secondo, che presentava ferite alla testa. L'inchiesta prosegue mentre la donna è sottoposta a una perizia psichiatrica.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS