Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERLINO - Il gruppo Lufthansa - cui Swiss appartiene - ha chiuso il primo trimestre 2010 con una perdita netta di 298 milioni di euro (267 milioni nel corrispondente periodo del 2009) a fronte di un fatturato in aumento del 16% a 5,8 miliardi di euro (5 miliardi nel primo trimestre 2009).
A livello operativo, la perdita è stata di 330 milioni di euro, contro il rosso per 44 milioni di euro registrato nei primi tre mesi dell'anno scorso.
Sul risultato del primo trimestre, si legge in un comunicato, pesano gli "effetti avversi" dell'integrazione nel gruppo delle compagnie aeree Austrian Airlines e Bmi, oltre a un aumento dei costi del carburante ed eventi straordinari come un inverno molto rigido e lo sciopero dei piloti.
La nota sottolinea comunque che, nel periodo, sono stati registrati "positivi andamenti" della domanda sia nelle attività cargo sia in quelle passeggeri.
Nel complesso, conclude il comunicato, "la performance registrata finora ha rafforzato ulteriormente l'aspettativa del board di arrivare a un risultato operativo positivo superiore a quello dell'anno scorso".

SDA-ATS