Navigation

Lukashenko, sì a integrazione con Mosca ma solo economica

Lukashenko, con Putin ma non troppo. Nella foto: un incontro del febbraio 2019. KEYSTONE/EPA POOL/SERGEI CHIRIKOV / POOL sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 14 febbraio 2020 - 12:37
(Keystone-ATS)

La Bielorussia e la Russia continueranno a lavorare sul piano d'integrazione ma Minsk non prenderà in considerazione la creazione di organismi sovranazionali. Lo ha detto il presidente bielorusso Alexander Lukashenko.

"Continueremo a lavorare sull'integrazione e non c'è niente di male", ha detto Lukashenko incontrando i dipendenti della fabbrica Svetlogorsk.

Le parti, ha affermato, hanno concordato di non discutere della creazione di organi sovranazionali, che avrebbero dovuto essere negoziati al 31esimo punto del piano. "Ci limiteremo solo agli aspetti economici dell'integrazione", ha dichiarato Lukashenko. Lo riporta Interfax.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.