Navigation

LVMH conferma colloqui con Tiffany

Bernard Arnault, CEO di LVMH KEYSTONE/EPA/IAN LANGSDON sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 28 ottobre 2019 - 10:51
(Keystone-ATS)

LVMH conferma di aver avuto i primi colloqui per una possibile operazione con Tiffany.

"Non ci sono garanzie che queste discussioni possano portare a un accordo" precisa il gruppo francese in una nota. Secondo fonti vicine al dossier, il gigante francese guidato da Bernard Arnault ha fatto un'offerta per l'acquisto del marchio icona Usa a inizio ottobre, con una prima proposta di 14,5 miliardi di dollari in contanti.

Ma secondo indiscrezioni provenienti dagli Stati Uniti, Tiffany sarebbe intenzionata a respingerla: anche se l'esame è ancora in corso, la convinzione sarebbe che l'offerta è troppo bassa.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.