Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La forte preoccupazione dell'Unione europea per gli scontri armati di Kumanovo e per la situazione di forte instabilità che persiste da tempo in Macedonia è stata espressa dal commissario all'allargamento Johannes Hahn.

Hahn ha lanciato un appello alle forze politiche locali a superare le contrapposizioni e a lavorare per superare insieme la crisi. "Siamo tutti molto preoccupati", ha detto citato dai media a Skopje.

Il commissario ha chiesto alle autorità macedoni di condurre in tempi brevi un'inchiesta "obiettiva e trasparente" sui fatti sanguinosi di Kumanovo, dove in scontri nel fine settimana fra polizia e uomini armati sono rimasti uccisi otto agenti e 14 'terroristi', e altri 37 poliziotti sono rimasti feriti.

Da New York anche il segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon si è detto preoccupato e ha fatto appello a evitare nuove escalation di violenze in Macedonia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS