Navigation

Macedonia Nord: Spasovski alla guida del governo tecnico

Il presidente Stevo Pendarovski (destra) ha incaricato Oliver Spasovski (sinistra) di formare un nuovo esecutivo tecnico. Keystone/AP/BORIS GRDANOSKI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 04 gennaio 2020 - 12:43
(Keystone-ATS)

Il presidente macedone Stevo Pendarovski ha conferito al ministro dell'interno uscente Oliver Spasovski (socialdemocratico) l'incarico di formare un nuovo esecutivo tecnico che porti il paese alle elezioni parlamentari anticipate del 12 aprile.

Ciò dopo le dimissioni, ieri, del premier socialdemocratico Zoran Zaev e dell'intero suo governo.

Del governo di transizione faranno parte anche alcuni ministri e viceministri dell'opposizione conservatrice, così come previsto da un accordo raggiunto dalle forze politiche nel 2015 al termine di una lunga e profonda crisi politica nel paese balcanico. In base a tale intesa, il governo deve dimettersi 100 giorni prima del voto anticipato.

A decidere le elezioni anticipate del 12 aprile era stato nei mesi scorsi il premier Zaev, dopo il no del Consiglio europeo all'avvio del negoziato di adesione all'Unione europea con Macedonia del Nord e Albania.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.