Il video registrato di Emmanuel Macron che si rivolge ai francesi - e che avrebbe dovuto essere trasmesso ieri sera in tv alle 20 - è stato "distrutto", secondo l'Eliseo. Ma sui siti dei media francesi è scattata oggi la gara a diffonderne i contenuti principali.

Tra questi figura un'apertura sulle riforme, ma anche l'invito a lavorare di più, anche se la presidenza rifiuta di commentarne la veridicità.

L'annuncio principale che il presidente avrebbe fatto - prima di rinviare l'appuntamento con i francesi a causa del disastro di Notre-Dame - riguarda l'indicizzazione delle pensioni al di sotto dei 2000 euro, che verrebbero riagganciate all'inflazione. Più in generale, sul piano fiscale il capo dello stato ha il progetto di intervenire con un taglio delle tasse a favore del ceto medio, finanziando tale iniziativa con la soppressione delle "nicchie fiscali" che proteggono alcune categorie di lavoratori.

Il presidente, nel video, chiedeva ai francesi lo sforzo di "lavorare di più", anche se restano oscure le piste che avrebbe suggerito, fra una riduzione dei giorni di vacanza, un aumento dell'orario di lavoro settimanale o un allungamento dei tempi per il pensionamento.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.