Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Rosmah Mansor è stata arrestata ieri nell'ambito delle indagini relative al fondo sovrano 1MDB.

Keystone/AP/YAM G-JUN

(sda-ats)

Diciassette capi di imputazione relativi al riciclaggio di denaro e all'evasione fiscale sono stati formalizzati oggi contro Rosmah Mansor, la moglie dell'ex premier malese Najib Razak.

La donna è stata arrestata ieri nell'ambito delle indagini relative al fondo sovrano 1MDB, al centro di uno scandalo di corruzione che è stato cruciale nella sconfitta di Najib alle elezioni dello scorso maggio.

Rosmah, nota in Malaysia per il suo gusto del lusso, si è proclamata innocente ed è stata rilasciata su cauzione. La donna rischia da cinque a quindici anni per ognuna delle accuse.

Il marito Najib, arrestato a settembre, dovrà rispondere di oltre venti capi di imputazioni relativi alla corruzione e al riciclaggio di denaro.

Nei mesi scorsi, diverse residenze della coppia sono state perquisite dalla polizia, che ha confiscato migliaia di oggetti di lusso per un valore totale di circa 270 milioni di dollari.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS