Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I servizi di sicurezza della Mauritania hanno arrestato otto studenti dell'università islamica di Aioun, una città a 800 chilometri a nord-est da Nouackchott, con l'accusa di legami con gli jihadisti che, dallo scorso anno, occupano il nord del Mali e contro i quali è scattato l'intervento militare internazionale.

Lo riferisce il sito Sahara Media, spiegando che gli arresti seguono ad indagini andate avanti da tempo e che, su scala nazionale, sono state approfondite con l'aggravarsi della crisi in Mali. Cinque degli studenti - che vivevano tutti in una casa presa in affitto ad Aioun - frequentano la facoltà di scienze islamiche, gli altri tre quella di lingua araba.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS