Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il gruppo islamico Mujwa legato ad al Qaida nel Mali ha definito una "dichiarazione di guerra" l'uccisione avvenuta ieri di 16 fondamentalisti - la metà dei quali sono della Mauritania - da parte dell'esercito nella regione di Segou.

"Con questo atto barbarico non vedo un futuro per il governo e l'esercito di Bamako. Questa è una dichiarazione di guerra - ha detto Oumar Ould Hamaha, parlando per bocca del gruppo Mujwa -. Le 16 vittime erano islamici moderati e sono state uccise a un checkpoint vicino al confine con la Mauritania". Su quello che ha definito "un incidente" il governo di Bamako ha annunciato l'apertura di un inchiesta "immediata".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS