Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le forze armate francesi hanno avviato oggi un intervento a supporto delle forze governative del Mali, contro i ribelli islamisti. Lo ha affermato il presidente francese François Hollande, precisando che l'operazione durerà fino a quando sarà necessario.

"Le truppe francesi hanno fornito il loro supporto questo pomeriggio alle unità dell'esercito maliano, per combattere contro elementi terroristi", ha aggiunto Hollande, precisando che visto il contenuto della risoluzione Onu sul Mali la Francia sta agendo nel rispetto del diritto internazionale.

La decisione di passare all'azione, ha poi precisato l'Eliseo, è stata presa stamattina, d'intesa con il presidente ad interim del Mali, Dioncounda Traoré.

Intanto, il governo maliano ha "proclamato lo stato d'emergenza" in tutto il Paese, "tenendo conto della situazione attuale", con le forze armate impegnate nell'offensiva contro i gruppi fondamentalisti armati che occupano dallo scorso anno il nord del Paese. Lo ha reso noto in serata un portavoce del governo, Manga Dembelé. Il ministro dell'Amministrazione del territorio, Moussa Sinko Coulibaly, ha aggiunto che la misura "è entrata in vigore immediatamente e riguarda tutto il territorio nazionale".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS