Navigation

Mali: Mnla si smarca da Al Qaida, pronti a combattere terrore

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 aprile 2012 - 17:00
(Keystone-ATS)

Il Movimento nazionale di liberazione dall'Azawad (Mnla), che venerdì ha proclamato l'indipendenza del Nord-Mali, si dice pronto a combattere Al-Qaida nel Maghreb islamico (Aqmi), nel quadro dell'attuazione di un "partenariato internazionale".

"Oggi tendiamo la mano ai Paesi coinvolti da questa minaccia terroristica per chiedere loro di stabilire, con il Mnla, un partenariato nella lotta al terrorismo", ha detto all'agenzia France presse Mossa Ag Attaher, portavoce del movimento tuareg in Francia.

"Il terrorismo - ha aggiunto - ha approfittato dell'inazione dello Stato del Mali e dell'assenza di speranza del popolo del Nord, maltrattato o abbandonato dal potere per decenni". Attaher ha infine sottolineato che il Mnla si è "chiaramente smarcato dall'Aqmi" e rimane a disposizione "per agire nel quadro di una mobilitazione di tutti i Paesi coinvolti da questo flagello".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?