Navigation

Mali: ponte aereo umanitario da Algeria per campi rifugiati

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 febbraio 2012 - 12:32
(Keystone-ATS)

L'Algeria, dal 2 marzo, attiverà un ponte aereo per portare aiuti umanitari nei campi che, in Mauritania, Burkina Faso e Niger, stanno accogliendo migliaia di rifugiati dalle regione del Nord del Mali, dove sono in corso scontri tra esercito e tuareg. L'annuncio è stato dato dal presidente della Croce rossa algerina, Hadj Hamou Benzeguire.

Mauritania, Bourkina Faso e Niger riceveranno, ciascuno, due aerei contenenti tra 60 e 70 tonnellate di aiuti, soprattutto prodotti alimentari di base (riso, olio, pomodoro, pasta, the e zucchero). Altri due aerei si dirigeranno in Mali, per aiutare i tuareg che non hanno potuto lasciare con altro mezzo il Paese.

L'Algeria già accoglie, secondo fonti della Croce Rossa, 126 famiglie di rifugiati maliani, per un totale di persone che oscilla tra le 500 e le 600, un numero, ha detto Benzeguire all'Aps, che non inquieta e che è gestibile.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?