Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel 2018 in Mali 165 mila bambini soffriranno di malnutrizione (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/AP/RUKMINI CALLIMACHI

(sda-ats)

"Una crisi nutrizionale, esacerbata dal perdurare di violenze, instabilità e dislocamenti, minaccia le vita e il futuro di migliaia di bambini in Mali", ha ammonito l'Unicef, l'agenzia dell'Organizzazzione delle Nazioni Unite (Onu) per l'infanzia.

Un rapporto pubblicato oggi mostra che nel 2018 in Mali, secondo le stime, 165 mila bambini soffriranno di malnutrizione. "Dietro queste cifre - ha sottolineato Lucia Elmi, rappresentante Unicef - ci sono le vite dei più vulnerabili e dimenticati bambini e bambine del Mali".

"Dobbiamo fornire loro una cura salva-vita e garantire che ognuno possa riprendersi completamente. - ha continuato Lucia Elmi - Allo stesso tempo, dobbiamo investire nei primi mille giorni di vita dei bambini per ridurre il rischio di malnutrizione acuta".

Il tasso di malnutrizione acuta tra i piccoli con meno di cinque anni ha raggiunto livelli critici nelle aree colpite dal conflitto, a Timbuktu (salita al 15.7%) e Gao (al 15,2%), e rimane elevato anche a livello nazionale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS