Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SAN PAOLO - Il maltempo che imperversa sul sud del Brasile da due settimane ha provocato altre vittime. Dieci persone sono morte e altre dieci sono disperse dopo che un ponte è stato travolto dall'onda di piena del fiume Jacuì, nel Rio Grande do Sul.
Il ponte era pieno di gente al momento del crollo, perché la popolazione della città di Agudo era andata ad osservare la spettacolare piena del fiume, che è straripato e ha allagato tutta la zona. Al momento del crollo si trovavano sul ponte anche il vice sindaco di Agudo e molti tecnici del Comune, che stavano ispezionando le strutture, per timore che non reggessero all'onda di piena.
All'improvviso i pilastri hanno ceduto e il manufatto di circa 200 metri si è afflosciato sulle acque vorticose "come un pezzo di carta", come ha raccontato in televisione un testimone.
I soccorsi sono stati immediati e decine di persone sono state ripescate da imbarcazioni di soccorso o sono riuscite a nuotare fino alle rive, issandosi sugli alberi semisommersi. Ma chi si trovava nel mezzo della struttura è stato portato via dalle acque. Finora sono stati recuperati dieci cadaveri, e mancano all'appello ancora una decina di persone.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS