Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SHANGHAI - In Cina almeno 32 persone sono disperse per le inondazioni provocate dalle forti piogge che si stanno abbattendo nella provincia sud-occidentale del Sichuan. Lo riferisce l'agenzia Nuova Cina.
I 32 erano operai del cantiere nel quale si sta costruendo un ospedale nella contea di Wenchuan. L'area è la stessa che il 12 maggio del 2008 fu distrutta da un devastante terremoto di magnitudo 8, che fece 70.000 vittime. Proprio nella città epicentro di quel terremoto, Yingxiu, il cantiere dove è in costruzione l'ospedale è stato spazzato via dalle inondazioni.
Le piogge hanno provocato anche degli smottamenti che hanno creato un lago artificiale con detriti e rocce in una sezione del fiume Minjuang. Oltre 200 metri dell'unica strada veloce che collega l'area a Chengdu, il capoluogo della provincia, è stata bloccata perchè inondata. Evacuati dalla zona oltre 500 persone.
A una settimana dalle disastrose inondazioni che hanno colpito il nord-ovest della Cina, facendo 1.156 vittime e 558 dispersi, il governo di Pechino ha deciso di dichiarare per domani una giornata di lutto per le vittime.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS