Navigation

Managed Care permette di risparmiare un miliardo secondo Berset

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 maggio 2012 - 11:18
(Keystone-ATS)

Le reti di cure (Managed Care), sottoposte a votazione federale il 17 giugno, permetteranno di risparmiare un miliardo di franchi. È quanto ritiene il consigliere federale Alain Berset. Al di là dell'aspetto finanziario, il ministro della sanità è convinto che questo progetto offra le migliori condizioni per i pazienti.

Berset si basa su diversi studi che stimano il potenziale di risparmio tra il 9 e il 20%. Calcolando su "qualche anno, con il 60% di affiliati, una cifra nel del tutto incongrua, e il 9% di economie, ciò si tradurrebbe in un miliardo di franchi all'anno", afferma in un'intervista pubblicata oggi da "Le Temps".

Il friburghese, confrontato alla prima votazione relativa al suo dipartimento, spiega di aver effettuato tutte le verifiche prima di fare questo annuncio. "Un miliardo di franchi - ciò corrisponde a circa il 4% dei premi" di cassa malattia, aggiunge Berset.

Egli è convinto che a trarre profitto del sistema del Managed Care saranno soprattutto i pazienti: "È un approccio che mette il paziente al centro, con un coordinamento delle cure basato sulla qualità. Si tratta di un cambiamento culturale".

Interrogato sul suo cambiamento di posizione rispetto a quando era in Consiglio agli Stati, Berset spiega che all'epoca sperava ancora di poter migliorare il sistema. Ora la votazione del 17 giugno non offre più alternative che dire sì o no. Ma soppesando gli interessi, "la bilancia pende chiaramente a favore delle cure integrate", afferma il ministro della sanità.

Il "voltafaccia" di Berset ha stupito il consigliere nazionale vallesano e vicepresidente del Partito socialista Stéphane Rossini, che si oppone al Managed Care. "Mi sono sorpreso di sentirlo dire che difende questo progetto con convinzione. Ciò indebolisce il PS", ha dichiarato in un'intervista pubblicata sempre oggi da "Le Temps".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?