Tutte le notizie in breve

La premier britannica Theresa May (foto d'archivio).

KEYSTONE/EPA/WILL OLIVER

(sda-ats)

"La polizia ritiene di conoscere l'identità dell'attentatore" di Manchester "ma a questo punto delle indagini non possiamo rivelarla". Lo ha affermato la premier Theresa May dopo aver presieduto il comitato Cobra.

"Molti feriti dell'attentato di Manchester sono in condizioni disperate e stanno lottando tra la vita e la morte", ha detto la May aggiungendo che "l'allarme resta alto ed è ritenuto probabile un altro attentato terrorista".

L'attacco kamikaze di ieri sera alla Manchester Arena "è un attacco codardo contro persone innocenti e giovani indifesi", ha aggiunto la premier parlando alla nazione. "Lo spirito della Gran Bretagna" non sarà piegato dal terrorismo: "I terroristi non vinceranno mai, vinceranno i nostri valori e il nostro modo di vivere".

La May ha invitato i cittadini a ricordare i gesti di solidarietà che si sono moltiplicati dopo l'attentato all'arena per aiutare le vittime e dare riparo ai feriti. "Abbiamo visto in azione il peggio dell'umanità ieri sera a Manchester, ma abbiamo visto anche il meglio, ed è questo che dobbiamo ricordare", ha detto.

Nel pomeriggio ci sarà un'altra riunione del comitato di emergenza Cobra dopo gli attacchi di Manchester, ha detto la premier. La May è poi partita alla volta di Manchester per visitare il luogo della strage.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve