Tutte le notizie in breve

La Manchester Arena dove è avvenuto l'attentato.

KEYSTONE/EPA/NIGEL RODDIS

(sda-ats)

Salman Abedi, l'attentatore suicida di Manchester, si preparava ad agire da almeno ''un anno''. Lo scrive oggi il "Times", sulla base di notizie investigative.

Secondo queste rivelazioni, il 22enne figlio di ex rifugiati politici libici avrebbe creato mesi fa un fondo bancario inattivo, da utilizzare per acquistare il materiale necessario a confezionare l'ordigno della strage. E affittato da tempo l'appartamento individuato ora come covo e luogo di assemblaggio della bomba.

Per il "Guardian", inoltre, gli arresti delle scorse ore, pur definiti ''importanti'' dalla polizia nelle indagini sull'attacco kamikaze di lunedì alla Manchester Arena, non significano che l'intera cellula che si presume abbia assistito Salman Abedi sia stata sgominata. Per il quotidiano, alcuni complici ''sono ancora a piede libero''.

Dal canto suo il "Telegraph" riferisce che il materiale ritrovato nel "covo" del terrorista a Manchester conferma i timori di piani già pronti per ''una seconda bomba''.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve