Chelsea Manning, la 'talpa' del Datagate, condannata per aver trasmesso documenti governativi sensibili a Wikileaks, correrà per un seggio al Senato Usa a novembre. E' quanto riporta il Washington Post online.

Manning, 30 anni, in precedenza nota come Bradley Manning, era stata condannata nel 2013 a 35 anni di carcere. L'anno scorso, il presidente Obama aveva ridotto la sua pena e Manning era stata rilasciata da una prigione militare nel Kansas.

Nel 2010, era stata arrestata per avere fornito a Wikileaks quasi 75'000 documenti, incluse carte riservate sulla guerra in Iraq e Afghanistan, dispacci del Dipartimento di Stato e informazioni sui prigionieri a Guantanamo.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.