Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEW YORK - Ieri grazie al tappo di contenimento BP ha aspirato in superficie 11'000 barili di petrolio che non sono andati a riversarsi nel Golfo del Messico. Lo ha annunciato oggi la multinazionale.
Intanto il coordinatore delle operazioni di contenimento della perdita di greggio nel Golfo del Messico, l'ammiraglio della Guardia costiera Thad Allen, ha indicato in una conferenza stampa alla Casa Bianca che BP aumenterà la sua capacità di aspirare petrolio a 20'000 barili al giorno.
Allen ha spiegato che il gruppo riuscirà ad aumentare la quantità di petrolio aspirato in superficie attrezzando una seconda nave di appoggio in grado di immagazzinare il greggio che sale in superficie.
La marea nera interessa adesso quasi 200 chilometri di coste, ha spiegato l'ammiraglio, aggiungendo che è suddivisa in "centinaia di migliaia di macchie che vanno in diverse direzioni". Allen ha anche sostenuto che le coste del Golfo del Messico risentiranno "per anni" delle conseguenze ambientali del disastro.

SDA-ATS