Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LONDRA - La British Petroleum ha annunciato oggi di aver gia' speso 3,12 miliardi di dollari per fronteggiare i danni causati dalla marea nera nel Golfo del Messico dopo l'esplosione di una delle sue piattaforme.
Ieri, i due sistemi messi in azione per raccogliere il petrolio hanno permesso di recuperare 25.198 barili, su un totale di 585.400 raccolti dopo la minaccia ambientale, ha precisato la BP in un comunicato diffuso sul sito della Borsa di Londra.
La BP ha confermato che le operazioni di contenimento del greggio sono riprese dopo uno stop di tre giorni a causa della tempesta tropicale Alex che ha colpito la zona.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS