Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEW YORK - La compagnia petrolifera britannica Bp ha annunciato che la cementificazione del pozzo della piattaforma Deepwater Horizon, all'origine della marea nera del Golfo del Messico, è riuscita.
"Abbiamo un tappo di cemento", si afferma nell'annuncio fatto dalla Bp sul proprio sito internet dando conto dei risultati di un test. Questo "era il risultato auspicato", ha aggiunto il gruppo dichiarando che "al momento non esce petrolio nel Golfo".
La chiusura definitiva del pozzo col cemento era stata annunciata giovedì scorso. Il cedimento della piattaforma, avvenuta il 22 aprile, ha causato la più grande perdita di petrolio mai avvenuta negli Stati Uniti: sono finiti in mare 4,9 milioni di barili, pari a 780 milioni di litri, anche se tre quarti del greggio è stato in recuperato o in qualche modo eliminato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS