Navigation

Marea Nera: BP chiede 1,9 mld dollari a nipponica Mitsui

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 novembre 2010 - 08:48
(Keystone-ATS)

TOKYO - BP ha chiesto 1,9 miliardi di dollari a Mitsui Oil Exploration (Moex), controllata del colosso del trading nipponico Mitusi & Co, quale compartecipazione ai costi sostenuti per la maxi-fuoriuscita di greggio seguita al collasso della piattaforma Deepwater Horizon, nel Golfo del Messico.
Lo si legge in una nota di Moex, che a sua volta controlla Moex Offshore 2007, direttamente coinvolta nel progetto di sfruttamento del pozzo petrolifero sottomarino.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?