Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEW YORK - Passata la tempesta tropicale Alex, la prima della stagione degli uragani, le operazioni di contenimento del greggio stanno riprendendo nel Golfo del Messico, dove martedì, dopo una serie di test, la gigantesca nave raccogli-petrolio (skimmer) taiwanese A Whale inizierà a ripulire centinaia di migliaia di barili d'acqua oleosa al giorno.
Oggi, ha indicato una portavoce della Guardia Costiera, Stephanie Heber, "stiamo pompando petrolio in Louisiana, ma non in Alabama, Mississippi e Florida", gli altri stati dalle coste inquinate dal greggio della BP che continua a fuoriuscire nel Golfo del Messico.
"Non stiamo ancora bruciando petrolio perché le condizioni meteo non lo permettono ancora", ha precisato la portavoce, secondo cui si stanno installando di nuovo chilometri di barriere galleggianti per arginare il petrolio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS