Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

WASHINGTON - Nuovo 'no' della giustizia americana alla moratoria sulle trivellazioni in acque profonde chiesta dall'amministrazione Obama, dopo il disastro della marea nera. Un giudice federale di New Orleans ha respinto oggi una richiesta in tal senso avanzata dal governo.
Martedi' scorso lo stesso giudice, Martin Feldman, aveva già respinto la richiesta di fermare per sei mesi tutte le trivellazioni in acque profonde. La Casa Bianca la ritiene una misura opportuna in attesa di fare piena luce sulle cause dell'incidente del 20 aprile scorso sulla piattaforma Deepwater Horizon.
Di fronte al primo 'no' del giudice, la Casa Bianca ieri ha presentato appello, chiedendo nel contempo che, in attesa del suo esito, si proceda comunque con la moratoria. Ma oggi il giudice Feldman ha ritenuto che, sulla base delle leggi vigenti in materia, non c'e' ragione per far cessare le trivellazioni.

SDA-ATS