Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una coppia italo-francese (di cui non si conosce ancora l'identità) è stata arrestata vicino a Marrakesh con l'accusa di fare proselitismo a favore del cristianesimo.

I due, che viaggiavano con i figli e che risultano risiedere a Guéliz, vicino a Marrakesh, sono stati arrestati da agenti della brigata della gendarmeria di Tnine Ourika, secondo quanto riferisce oggi il quotidiano arabofono Al Massae.

Ad allertare la gendarmeria, sempre secondo il quotidiano, sarebbe stato un cameriere del complesso turistico dove la famiglia ogni anno trascorre qualche mese, nel corso dei quali, sospettano gli inquirenti, cercava di convincere dei marocchini a convertirsi. La perquisizione dell'appartamento della coppia nel complesso turistico ha portato, oltre al sequestro dei libri, anche a quello di alcuni opuscoli a carattere religioso, contenuti in una valigia.

La coppia, dopo un interrogatorio durato un paio d'ore, è stata rimessa in libertà, ma resta indagata per proselitismo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS