Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sei ragazzi, di età compresa tra i dodici ed i 17 anni, che stavano partecipando ad una gita al mare organizzata da un gruppo sportivo, sono annegati in Marocco, mentre, secondo notizie non ancora confermate, altri sei sono dati per dispersi.

È accaduto ieri sulla spiaggia non sorvegliata di Oued Cherrate, tra Casablanca e Rabat. Stando all'agenzia Map, cinque corpi sono stati immediatamente ripescati, mentre un sesto ragazzo è deceduto durante il trasporto verso l'ospedale di Bouznika.

Due elicotteri, insieme a gommoni della Protezione civile, hanno partecipato alle ricerche dei dispersi sino a quando non è sopraggiunta l'oscurità.

Del gruppo facevano parte 46 persone, legate ad una associazione sportiva per la pratica delle arti marziali.

Il ministro dell'Interno, Mohamed Hassad, non appena appresa la notizia, ha raggiunto la spiaggia della tragedia, per coordinare gli interventi ed avviare l'inchiesta che dovrà determinare la cause di quanto accaduto.

Il re, Mohamed VI, ha deciso che lo Stato si farà carico delle spese delle famiglie delle vittime, per il trasporto e l'inumazione delle salme nelle città di provenienza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS