Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

RABAT - Una rete di presunti terroristi legati ad Al Qaida nel Maghreb è stata smantellata dai servizi di sicurezza marocchini. Lo ha riferito l'agenzia di stampa Map citando il ministero dell'Interno. Secondo le stesse fonti 24 persone sono state arrestate.
In base al comunicato del ministero dell'Interno, i 24 uomini stavano per compiere attentati e atti di sabotaggio "contro interessi del Marocco e contro le forze di sicurezza".
La rete terroristica reclutava uomini da mandare in Iraq, in Afghanistan, in Somalia e nei paesi della zona sahelo-sahariana dove si registra una recrudescenza del terrorismo particolarmente pericoloso per i contatti con il contrabbando di droga e armi.
Quattro degli arrestati sono ex detenuti condannati per terrorismo, ma non è stata diffusa l'indentità degli altri 20. Secondo le forze di sicurezza, citate dall'agenzia Map, gli arresti sono avvenuti tra marzo e aprile in varie zone del paese.

SDA-ATS