Navigation

Materie prime: cotone record, a massimi da guerra civile 1861

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 dicembre 2010 - 16:43
(Keystone-ATS)

NEW YORK - Cotone record a New York: sulla scia dei problemi di raccolta dei maggiori produttori, le quotazioni del cotone volano a 1,5912 dollari per libbra. È la prima volta dalla Guerra Civile del 1861-1865 che i prezzi raggiungono un livello così alto.
La volata delle quotazioni sembra destinata a protrarsi. "La situazione fra la domanda e l'offerta resta tesa, con un'offerta ridotta e degli stock limitati" osserva Sudakshina Unnikrishnan di Barclays Capital. La domanda asiatica di cotone resta sostenuta: le cifre rese note dalla dogana cinese mostrano come le importazioni di balle di cotone sono cresciute in novembre del 30% rispetto al mese precedente e dell'80% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.
I dati del Dipartimento dell'Agricoltura degli Usa, primo esportatore al mondo di cotone, evidenziano invece come le scorte rischiano di scendere ai minimi storici alla fine della campagna, nel luglio 2011. A questo si aggiunge il maltempo in India, secondo paese esportatore al mondo, dove le abbondanti piogge potrebbero rallentare la produzione, già prevista in calo del 2,7%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?