Navigation

Maudet: il PLR ginevrino discuterà su espulsione dal partito

Pierre Maudet KEYSTONE/MARTIAL TREZZINI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 02 luglio 2020 - 21:45
(Keystone-ATS)

Dopo l'annuncio di un possibile rinvio a giudizio, il consigliere di Stato ginevrino Pierre Maudet rischia di essere espulso anche dal suo partito, il PLR.

La questione è fra le trattande che saranno discusse dal comitato direttivo lunedì prossimo, ha detto oggi a Keystone-ATS il presidente della sezione ginevrine del PLR Bertrand Reich, confermando una notizia della Tribune dei Genève.

La riunione del comitato è stata convocata per discutere su passaggi controversi di una chat fra Maudet e il suo ex collaboratore e collega di partito Simon Brandt, diventati di dominio pubblico negli scorsi giorni.

La chat verteva sul finanziamento di una festa e in essa e i due "amici" discutevano della possibilità di modificare un protocollo a causa di una quantità eccessiva di denaro e di informare i membri "affidabili" del partito. A causa della chat, ieri Brandt ha annunciato le sue dimissioni da vicepresidente del PLR della città di Ginevra.

Sempre ieri, il Ministero pubblico cantonale ha confermato l'intenzione di rinviare a giudizio il consigliere di Stato. La vicenda si riferisce in particolare ad un viaggio ad Abu Dhabi avvenuto nel novembre del 2015.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.