Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Max Göldi "sta bene considerate le circostanze". Lo ha detto stamane all'ATS il portavoce dei Amnesty International in Svizzera Daniel Graf. L'organizzazione per i diritti umani chiede ora a Tripoli di fornire un visto d'uscita all'uomo d'affari elvetico e di lasciarlo partire.
Amnesty ha saputo ieri sera dalla famiglia di Göldi che questi aveva potuto lasciare il carcere, dove ha scontato una condanna di quattro mesi per "soggiorno illegale". Il portavoce ha aggiunto che lo svizzero è stato trattato bene. È rallegrante che "i paesi dell'UE abbiano mantenuto la parola" e abbiano svolto un ruolo importante nella liberazione, ha aggiunto Graf.

SDA-ATS