Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dall'agosto del 2018 l'università di Berna offrirà cento posti di studio supplementari all'anno in medicina umana, portando il numerus clausus da 220 a 320. Lo hanno stabilito il governo cantonale e la direzione dell'ateneo.

Per far fronte alla mancanza di dottori e alla dipendenza dall'estero, il Consiglio Federale all'inizio dell'anno ha deciso un programma da 100 milioni di franchi su quattro anni con l'obiettivo di portare entro il 2015 il numero dei diplomati dagli attuali 900 a 1300 all'anno.

In Svizzera si valuta che mancheranno 200 medici di famiglia antro quattro anni e oltre il doppio entro il 2025.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS