Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ROMA - Gli adolescenti che vengono mandati a letto prima dai genitori sono molto meno soggetti a depressione e a pensieri negativi collegati al suicidio. Lo afferma uno studio pubblicato sul numero di gennaio della rivista scientifica 'Sleep'.
Dallo studio effettuato dal Columbia University Medical Center di New York su un campione di oltre 15 mila ragazzi, risulta che gli adolescenti i cui genitori permettono loro di andare a letto verso mezzanotte o anche più tardi, hanno il 24% di probabilità in più di soffrire di depressione e il 20% in più di covare pensieri suicidi rispetto a quelli che vanno a letto intorno alle 10 di sera o prima.
Lo studio ha anche messo in risalto come la durata media del sonno degli adolescenti presi in esame sia di sette ore e 53 minuti. Dato che contrasta decisamente con le nove ore o più di sonno raccomandate dagli specialisti per la loro fascia di età.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS