La presenza di lattosio nei medicinali in futuro dovrebbe essere esplicitamente menzionata. Il Consiglio federale, accogliendo una mozione formulata dal consigliere nazionale Ignazio Cassis (PLR/TI), prevede di rendere obbligatoria la dichiarazione di ogni componente.

L'intolleranza al lattosio, secondo le stime, interessa tra il 15 e il 25% degli svizzeri. L'ingerimento del disaccaride causa loro diversi disturbi gastrointestinali, in particolare gonfiori, flatulenze, crampi intestinali o diarrea, ricorda Cassis.

Il lattosio si trova in diverse concentrazioni nel latte e nei suoi derivati. Viene utilizzato anche dall'industria farmaceutica come eccipiente (ossia usato come veicolo di un medicamento o per dare volume e forma a un preparato). Il consigliere nazionale ticinese chiede che la sua presenza in un medicinale sia obbligatoriamente dichiarata come è già il caso per gli alimenti.

Nella risposta alla mozione, il governo precisa che si impegnerà per l'enumerazione completa di tutti i componenti di un farmaco in modo da garantire una trasparenza totale. Ciò permetterà di identificare e valutare i rischi per tutte le intolleranze.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.