Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

VIENNA - Un medico viennese col vizio del gioco, si e' trasformato in scassinatore per far fronte ai debiti contratti giocando a poker. Armato di spray urticante, andava a casa dei suoi pazienti, per lo piu' anziani, li stordiva e svaligiava la loro casa: 27 i furti in tutto.
A fine luglio, come scrive oggi il tabloid Krone in prima, sara' processato. A 38 anni, l'uomo, sposato con due figli, tirocinio ultimato in ospedale, avrebbe avuto davanti a se' una brillante carriera medica, se non fosse stato per il vizio del gioco.
In autunno 2009, i debiti erano arrivati a 56.000 euro: l'unico modo per racimolare denaro era rubarlo, e la strada piu' corta era andare a casa dei suoi pazienti, di cui conosceva indirizzo e dati privati. Dalle 27 abitazioni svaligiate prendeva gioielli che subito rivendeva. Il medico, reo confesso, nega invece di avere mai rubato contante. La polizia, allertata da una vicina, lo ha arrestato mentre stava rubando a casa di una donna deceduta. Fra un mese il processo a Vienna.

SDA-ATS