Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Da una parte consegna delle riserve di razzi e smantellamento di tutti i tunnel tra la Striscia di Gaza e Israele, dall'altra la liberazione dei 56 operativi di Hamas arrestati da Israele in Cisgiordania e la riapertura dei valico di Rafah tra la Striscia e l'Egitto. Sarebbero questi - secondo "Times of Israel" - i punti, sui quali restano divergenze, di una possibile tregua tra Israele e la fazione islamica nella Striscia e che in ogni caso partirebbe dai contenuti del cessate il fuoco del novembre 2012.

Tra le richieste poste da Hamas - sempre secondo "Times Of Israel" - sembra ci sia anche il pagamento degli stipendi dei circa 40'000 impiegati della fazione nella Striscia. Ma su tutti punti ci sarebbe ancora molta distanza. Quella della "smilitarizzazione" di Hamas è del resto uno dei temi su cui ha concordato il Gabinetto di sicurezza israeliano nella riunione di ieri sera.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS