Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

TEL AVIV - Il discorso del ministro degli esteri israeliano Avigdor Lieberman all'Onu sul conflitto israelo-palestinese non rappresenta la posizione del governo israeliano. Lo ha annunciato oggi, in un comunicato, l'ufficio del premier Benyamin Netanyahu.
Nella secca precisazione dell'ufficio di Netanyahu si afferma inoltre che "è il primo ministro a condurre il negoziato politico a nome dello stato di Israele. I diversi accordi saranno negoziati e conclusi solo attorno al tavolo delle trattative e in nessun altra sede".
Nel suo intervento all'Onu Lieberman ha detto che bisogna cercare di arrivare a un accordo temporaneo di lunga durata con i palestinesi perché un'intesa definitiva su tutto il contenzioso non è realisticamente possibile nei prossimi decenni.
Inoltre, secondo Lieberman, è errato pensare che per affrontare la questione del nucleare iraniano sia prima necessario risolvere quella palestinese. A suo dire l'Iran deve avere la priorità essendo questo paese la maggiore causa di instabilità nella regione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS